Codice Prodotto: CHA

Disponibilità:In Stock

Prezzo: 2,10€
Prezzo senza iva: 2,02€

Peso

½ Kg  

Notizie in breve

L'Agaricus bisporus  è il nome scientifico del fungo, meglio conosciuto con il  nome francese di champignon oppure  con il nome fungo prataiolo, molto apprezzato e largamente commercializzato in tutto il mondo, a partire dal I secolo d.C., quando venivano coltivati all’interno delle caverne. All’inizio del XVIII secolo, grazie al trattato sulla coltivazione dei funghi champignon,  veniva usato un micelio ricavato da una miscela composta da letame e da spore mentre solo a partire dall’inizio del Novecento si iniziarono a coltivare i funghi all’interno di grandi grotte artificiali create appositamente nei dintorni di Vicenza. Dagli anni ’50 in poi, nella tecnica di coltivazione dei funghi furono introdotti e utilizzati metodi più moderni, per cui si progettarono stanze e celle climatizzate ad hoc, mentre i terreni iniziarono ad essere concimati a base di paglia di grano pastorizzato e ricoperti con torba. La raccolta degli champignon, da sempre, viene effettuata a mano, e ciò proprio a causa della particolare delicatezza di questa tipologia di funghi che possono facilmente danneggiarsi.

Curiosità

Il nome popolare  champignon utilizzato per indicare  il fungo, deriva dal fatto che c’era una coltivazione a livello industriale cominciata proprio nei pressi di Parigi. In genere il fungo champignon ha  un aroma forte e deciso soprattutto quando è  tagliato, a causa del contatto dell’acido linoleico contenuto nel fungo con l’ossigeno, che purtroppo si perde una volta cotto. Per questo motivo si preferisce non cuocere il fungo champignon, ma assaporarlo crudo in insalate, così mantenendo più a lungo le sue qualità nutritive.

Proprietà terapeutiche

I funghi champignon, formati dal 90% di acqua, sono ricchi di vitamine, sali minerali, potassio, fosforo, manganese, ferro ,calcio e  proteine, in quantità superiori alle quantità contenute in altri ortaggi, ed hanno tutti gli aminoacidi, indispensabili in una corretta alimentazione, pochissimi grassi, molte fibre per il benefico funzionamento dell’ intestino, ed enzimi come il chitosano che, inibendo naturalmente l’assorbimento intestinale dei grassi in eccesso, favorisce il controllo del peso.

Indicazioni all’uso

È possibile conservare i funghi nel congelatore, al massimo per tre mesi, dopo aver pulito il gambo dalla terra e sbucciato il cappello, senza lavarlo per evitare l’annerimento. È consigliabile passarli in padella con un po’ d’olio e uno spicchio d’aglio, raffreddarli e riporli nel congelatore in sacchetti di plastica adatti al congelamento. I funghi prataioli di buona qualità hanno un colore bianco intenso, sono duri e sodi al punto giusto, il cappello del fungo è  molto carnoso e presenta  squame brunastre, mentre le linee presenti al di sotto del cappello, sono intere e ben composte. I funghi si possono tagliare alla julienne  in bastoncini o alla brunoise a dadini.

Ricetta del giorno

Risotto funghi champignon

Ingredienti per 4 persone

400 gr di riso  300 gr di funghi champignon una cipolla 80 gr di burro prezzemolo brodo di carne o vegetale parmigiano grattugiato sale pepe

Lavare i funghi, asciugarli e tagliarli a fettine. Mettere in una pentola 60 gr di burro, prezzemolo e cipolla tritata e fare rosolare, aggiungendo i funghi e lasciando cuocere per circa 20 minuti a fiamma bassa. Versare nella pentola il riso, mescolarlo bene ai funghi e dopo pochi minuti aggiungere del brodo (preparato precedentemente). Mescolare ed aggiungere altro brodo per favorire la cottura del riso. Durante la cottura mescolare costantemente, per amalgamare il riso ai funghi e per evitare che il riso si attacchi sul fondo della pentola. Il brodo inizierà ad asciugarsi e il riso diventerà al dente. A questo punto aggiungere il restante burro a pezzetti, un pò di sale e il pepe. Infine cospargerlo di parmigiano grattugiato.